Descrizione del contenuto (TIFF MULTIPAGINA)


A funny thing happens when you design a computer e

Il documento è composto da più pagine:

Gradimento: stella vuotastella vuotastella vuotastella vuotastella vuota (0 voti)   

Per scaricare questo contenuto devi fare login o registrarti

Commenti: Non è presente alcun commento

Effettua il login per inserire un nuovo commento

Titolo: Everyone uses it.

Dimensione file: 2,3 MB (2000x2670 pixel TIFF MULTIPAGINA)

Tipo di pubblicità: pagina di rivista o giornale

Fonte pubblicazione: sconosciuta

Data della fonte: 1985

Linguaggio: en (English)

Marca del contenuto: Apple

Caricato da: Maverich il 29-09-2014
Testo originale: A funny thing happens when you design a computer everyone can use.

Everyone uses it.
At Apple, we only have one rule: Rules are made to be broken.
Take "Thou shalt be compatible with IBM”, for instance.
We decided there was something more important than building a computer that's compatible with another computer. Namely, building a computer that's compatible with people. So, we bet the farm.
We went ahead and built Macintosh. The most powerful, most portable, most versatile computer not-very-much-money could buy.
The first business computer you can actually use without ever taking the cellophane off the instruction manual.
We knew we were onto something when we'd sold 72,000 Macintoshes in the first 100 days. And began receiving so many fan letters, we had to start using shopping carts for in-baskets.
Fan letters from a Rabbi in Florida. A free-lance writer in California. A cost analyst at Exxon. A pharmacist in Miami. Letters of thanks. Letters of praise.
But what pleased us most about the letters wasn't the words of gratitude, the rave reviews or the votes of confidence.
What pleased us most about the letters was that many had been written on Macintoshes. By people who had never used a computer before. That's why we've reprinted a few of those letters here.
What better way to show you that knowing almost nothing about computers never stopped anyone from doing almost anything with a Macintosh.
From designing letterheads to cataloguing pharmaceuticals to analyzing fiscal expenditures to drafting marketing presentations.
Here, before our very eyes (and yours), is our own technology smiling back at us.
Proof that sometimes when you set out to change the rules, you wind up changing the world.

Testo tradotto: Succede una cosa buffa quando si progetta un computer che chiunque può usare.
Chiunque lo utilizza.

In Apple, abbiamo solo una regola: le regole sono fatte per essere distrutte.
Per esempio, prendiamo "Tu sarai compatibile con IBM".
Abbiamo deciso che c'era qualcosa di più importante di costruire un computer compatibile con un altro computer. Invece, costruiamo un computer che è compatibile con le persone. Quindi, ci abbiamo scommesso tutto quello che abbiamo.
Siamo andati avanti e abbiamo costruito Macintosh. Il più potente, portatile, versatile computer che si può comprare con neanche tanti soldi.
Il primo business computer che si può effettivamente utilizzare senza togliere il manuale d'istruzioni dal cellofan.
Sapevamo che eravamo sulla giusta strada quando abbiamo venduto 72.000 Macintosh nei primi 100 giorni. E quando abbiamo cominciato a ricevere così tante lettere di estimatori, che abbiamo dovuto cominciare a usare carrelli per contenere le cassette della posta.
Lettere di fan da un rabbino in Florida, uno scrittore indipendente in California, un analista di costi alla Esso, un farmacista a Miami. Lettere di ringraziamento. Lettere di lodi.
Ma quello che ci ha soddisfatto di più nelle lettere non erano le parole di gratitudine, le entusiastiche recensioni o i voti di fiducia.
Quello che ci ha soddisfatto di più nelle lettere era che molte erano state scritte con Macintosh. Da persone che non avevano mai usato prima un computer. Ecco perché abbiamo ristampato alcune di quelle lettere qui.
Quale modo migliore per mostrarvi che pur essendo digiuni di computer non può fermare chiunque dal fare qualsiasi cosa con un Macintosh.
Dalla creazione di carta intestata alla catalogazione farmaceutica, dall'analisi delle spese fiscali alla redazione di presentazioni di marketing.
Qui, davanti ai nostri occhi (ed ai vostri), è la nostra stessa tecnologia che ci sorride.
La prova che a volte quando cominci a cambiare le regole, finisci col cambiare il mondo.
(tradotto da Hu Chengdi)

Tag: apple,apple macintosh,ibm